Albert Knag filosofia Jostein Gaarder Mondo Norvegia Sofia

“Il mondo di Sofia”, di Jostein Gaarder

“Il mondo di Sofia”, di Jostein Gaarder

“Il mondo di Sofia”, è un saggio scritto sotto forma di romanzo da Jostein Gaarder. In questo libro che altro non è che una ricerca introspettiva proiettata all’esterno per riuscire a comprendere chi siamo,da dove veniamo si snoda su una serie di domande che la piccola Sofia si pone e che, nonostante la buona volontà di riuscire a trovarvi una risposta non riesce a trovarne. E’ una ricerca di soluzione a domeande esistenziali che ogni essere vivente si pone, ma è strutturato come un excursus storico sulla filosofia.
C’è Democrito con i suoi atomi, Platone con le sue idee sociali, Galileo con la sua scienza ed Hegel, complesso e difficile, nonché Sarte con il suo esistenzialismo e il pensiero filosofico contemporaneo.
Il mondo di Sofia è la storia dell’uomo e del suo pensiero, è un romanzo ma anche un breve trattato sulla storia della filosofia che viene presentata come qualcosa di necessario per l’esistenza umana. Sofia e Alberto hanno bisogno dello strumento filosofico per comprendere il mondo in cui sono che altri non è che una creazione di Albert Kang. E quindi loro sanno rispondere alla domanda “da dove veniamo?”,mentre noi lettori no. Ma anche se non sappiamo rispondere a questa domanda non dobbiamo mai smettere di porcela, perché proprio come dice Gaarder nel romanzo: un vero filosofo non smette mai di fare domande. Il porsi domande è ciò di più quanto ci possa rendere umani sebbe. Ma non è detto che la filosofia ci renda la vita facile, anzi, ma è in grado di suscitare stupore e meraviglia innanzi a determinati eventi che compongono la nostra esistenza.
Ciò che il romanzo ci fa comprendere è anche che la libertà è una vera e propria utopia,una pia illusione. Sofia e Alberto scoprono che sono dei persoaggi di un libro e in quanto tali partoriti dalla mente di Albert Knag. Per questo non sono liberi ma èlo scrittore che descrivendo lelorocaratteristiche decide come farli agireall’interno del libro. Ma alla fine riescono a conquistarsi una piccola parte di autonomia dallo scrittore e Sofia e Alberto trovano un modo per scappare dal libro e a conquistare la libertà.
Ma Albert Knag, lo scrittore, ha un’esistenza veramente libera? E nel libro viene suggerito che anche lui potrebbe non essere libero ma sottomesso a uno scrittore che ha deciso di scrivere un libro sul maggiore dell’ONU Albert Knag che scrive il romanzo “Il mondo di Sofia” a scopo didattico,ovvero per insegnare a sua figlia Hilde la filosofia. Quindi è una “storia nella storia”. Altri scrittori, per esempio Michael Ende autore de “La storia infinita” erano ricorsi a tale strategia per poter esprimere le loro idee.
Pertanto abbiano che Hilde legge il libro e Alberto insegna a Sofia la filosofia ma in realtà queste lezioni sono per Hilde che legge il libro e per noi lettori che leggiamo il libro che sta leggendo Hilde. Le lezioni di filosofia sono per il lettore.
Elisabetta Bagli

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply